Pubblicato il

Piaghe da decubito. Risarcimento malasanità

risarcimento-piaghe-da-decupitoUn problema che purtroppo troppo spesso si riscontra a danno dei pazienti costretti a letto è quello delle piaghe da decubito. La causa è quasi sempre la scarsa assistenza da parte del personale facente capo alla struttura sanitaria in cui il paziente si trova ricoverato.

Le lesioni, più o meno gravi, che si riscontrano in questi casi possono degenerare e dare luogo ad infezioni con conseguenze anche gravi, talvolta addirittura letali.

Si tratta infatti di lesioni dovute alla pressione prolungata che provoca una strozzatura dei vasi sanguigni e che possono evolvere verso una necrosi sia a livello di epidermide, di derma e degli strati sottocutanei.

In considerazione del fatto che con un’adeguata assistenza e con l’utilizzo di ausili anti-decubito come materassi, cuscini, ecc., è possibile evitare questo problema, appare abbastanza evidente che le piaghe da decubito siano la conseguenza della negligenza del personale sanitario che doveva occuparsi di quel determinato paziente. Infatti la giusta strategia per prevenire questo danno spesso non viene messa in atto come dovrebbe fin dalle prime ore di ricovero e come prescrive il protocollo.

E’ quindi possibile da parte del paziente stesso o dei suoi famigliari richiedere un risarcimento del danno subito. L’indennizzo richiesto dovrà tenere in considerazione, oltre al danno stesso, anche tutti i costi che dovranno essere sostenuti per la successiva cura del paziente. La richiesta dell’indennizzo si basa sul principio della responsabilità sanitaria, secondo il quale ogni volta che un paziente mette piede in una struttura sanitaria quest’ultima si impegna a fornire le adeguate cure al paziente a fronte di un corrispettivo, che sia questo pagato dal servizio sanitario nazionale o meno.

Quindi la struttura stessa sarà chiamata a rispondere dell’operato del personale medico, paramedico e di tutte le figure professionali alle sue dipendenze. La salute della persona è un diritto fondamentale che deve sempre essere tutelato.

Per questo motivo, avvalendosi di avvocati specializzati nei risarcimenti di questo tipo, dopo un’attenta analisi, mirata all’individuazione dei possibili elementi di colpa, si potrà eventualmente richiedere il risarcimento dei danni subiti.

Numerosi casi di malasanità purtroppo sono stati riscontrati anche in tempi piuttosto recenti ed in aziende ospedaliere molto note. Ne è un triste esempio il caso riportato tempo fa dal Corriere della sera riguardante un’ anziana signora ricoverata al San Giovanni di Roma per la frattura di un femore e morta sei mesi dopo per le piaghe da decubito. La denuncia dei famigliari ha condotto ad una vicenda giudiziaria che ha avuto un esito di condanna al risarcimento dei danni sia per l’ospedale che per il primario del reparto nel quale la donna era ricoverata.

Articolo pubblicato da Giovanni Zappalà

Redazione risarcimenti-online.it

© Riproduzione vietata