Pubblicato il

Malasanità Salerno: Pazienti ricoverati sulle barelle in corsia

corriere.itFonte: corriere.it

Di: Rosa Coppola

23 gennaio 2014

 

 

Pazienti ricoverati sulle barelle in corsia: denuncia in Procura del sindacato

Esposto sul San Luca di Vallo della Lucania della Uil
Tomasco: «Da verificare anche gli stipendi faraonici»

SALERNO – Un esposto presentato in Procura a Vallo della Lucania per denunciare una cattiva pratica di ricoveri in barella nell’ospedale San Luca. Nell’articolato e dettagliato documento si legge: «Una continua e reiterata “mal practice” di ricoverare pazienti in eccedenza rispetto alla dotazione di posti, all’interno delle unità operative del presidio ospedaliero San Luca di Vallo della Lucania, a discapito della salute dei pazienti e, nel contempo, degli stessi infermieri, pochi, sui quali gravi una responsabilità che non compete»,scrive Biagio Tomasco, segretario della Uil Fpl, al procuratore capo di Vallo della Lucania. Evidenziando anche le criticità di un plesso alle prese con una mole di lavoro in aumento dopo la chiusura dell’ospedale di Agropoli.

I RILIEVI – «Ricoverare in eccedenza, su barelle, è una pratica non scevra di rischi per la salute dei pazienti degenti più volte denunciata alla direzione sanitaria – prosegue l’esposto – tanto più grave se correlato alla cronica mancanza di personale, stimata in 191 o 116 infermieri, a seconda che si voglia conteggiare la presenza o meno di figure di supporto, personale, lo si ricorda, deputato all’assistenza. Ma come si può prestare assistenza ai degenti se si lavora in una situazione fuori norma?A chi verrà addossata la colpa di eventuali danni alla persona?». Gli accessi in pronto soccorso sono quasi cento al giorno per 307 posti complessivi ma effettivi circa 286. «Tutto questo mentre sono erogati stipendi faraonici – conclude Tomasco – senza che nessuno capisca a che titolo siano resi».

malasanita salerno