Pubblicato il

Malasanità e risarcimento a Messina

Risarcimento-malasanita-messinaI casi di malasanità sono, purtroppo, episodi di cronaca sempre più frequenti in tutta Italia e in particolare a Messina.
Nel corso degli ultimi anni si è potuto assistere ad una vera e propria impennata nel numero dei casi di malasanità nel capoluogo Messinese.

Uno dei casi più agghiaccianti riguarda una mamma di 40 anni e la sua creatura defunti entrambi, manca il posto in rianimazione e l’elicottero è guasto, avvenuto il 7 agosto 2013 e per il quale sono partiti sei avvisi di garanzia per omicidio colposo e aborto colposo.

Un’altro caso di malasanità molto triste e sconvolgete vede vittima una giovane donna in attesa, che si era recata in ospedale, preoccupata per alcune perdite ma non viene diagnosticato alcun problema. Purtroppo, dopo pochi giorni, la giovane partorisce una bimba già morta. E’ accaduto nei primi giorni del 2014. La procura di Messina ha iscritto nel registro degli indagati tre medici dell’Unita operativa di Ginecolgia e Ostetricia del Policlinico di Messina con l’accusa di omicidio colposo

Fino a pochi anni fa chi era vittima di un caso di malasanità o perdeva una persona cara a causa di un errore o ancor peggio della noncuranza dei medici doveva rassegnarsi ad affrontare un lungo e costosissimo processo per chiedere giustizia ai responsabili.

Da oggi però, grazie al nostro servizio di assistenza medico-legale, chi ritiene di essere stato vittima di un caso di malasanità a Messina e in tutta Italia può rivolgersi a noi per una consulenza.
Se si ritiene di essere stati vittima di un caso di malasanità a Catania, è sufficiente compilare il modulo di richiesta assistenza o chiamare il nostro numero verde per richiedere un servizio di consulenza.

Non è necessario l’anticipo di nessuna somma di denaro: il nostro onorario verrà saldato solamente a risarcimento ottenuto, senza anticipi e senza rischi.

Per richiedere ed ottenere un risarcimento da parte di una struttura sanitaria o da un medico si hanno a disposizione ben dieci anni dalla data dell’ultimo certificato.

In questo modo, è possibile richiedere risarcimenti per fatti avvenuti nel corso dell’ultimo decennio, potendo finalmente avere giustizia e ricevere una somma adeguata al dolore sofferto e ai disagi patiti.
Contattateci senza impegno per ottenere tutte le informazioni necessarie.