Pubblicato il

Incidente mortale a Casale Nei: uomo investito in viale Carmelo Bene

incidente-mortale-lampioni-spentiUna tragedia annunciata quella di Casale Nei. Ieri sera, in viale Carmelo Bene, un uomo di 45 anni è stato investito e ucciso da un’auto. L’incidente poco dopo le 20.30. La vittima è morta praticamente sul colpo, si chiamava Giuseppe Casoni. Il conducente della Smart si è fermato a prestare soccorso.

Tragedia annunciata dicevamo. Già perché da giorni i residenti del grosso viale che taglia il Parco delle Sabine collegando Porta di Roma a Colle Salario, denunciano la totale mancanza di illuminazione. “I lampioni sono spenti”, racconta un residente.

“Proprio poche ore prima di apprendere dell’incidente avevo visto su facebook la foto in cui un abitante mostrava il buio. Si poteva evitare”. Ad aggravare la situazione c’è anche il fatto che la via è percorsa a velocità piuttosto sostenute. “Qui le auto corrono ed è pericoloso attraversare anche di giorno”, racconta un’anziano. “Sembra facciano vere e proprie gare la sera”, conclude un residente più giovane.

 

romatoday

Fonte:  romatoday.it

di romatoday.it
 
Domenica 21 settembre 2014
 
 
.
.
.
.
Pubblicato il

Incidente mortale a Cercenasco: il motociclista era di Vinovo

eco-del-chisone-incidente-mortale

Era nato a Villastellone e abitava a Vinovo Massimo Olivo, il motocliclista di 50 anni morto oggi pomeriggio a causa di uno scontro tra la sua Honda Hornet e un trattore.

L’incidente è avvenuto attorno alle 15 lungo la strada Provinciale che da Cercenasco porta verso Pinerolo. Il mezzo, con rimorchio, era condotto da un agricoltore cercenaschese.

La dinamica esatta dell’incidente è tuttora in corso di accertamento. Secondo una prima ricostruzione entrambi i veicoli procedevano in direzione Buriasco quando è avvenuto lo scontro.

Sul posto l’ambulanza del 118, il cui medico ha constatato il decesso, e i Carabinieri di Vigone.

 

 

 

eco-del-chisone

Fonte: ecodelchisone.it

di l.p.
Foto Bussolino
Domenica 21 settembre 2014
 
.
.
.
.
Pubblicato il

Incidente mortale a Sarmeola. Malore e va a sbattere

la vittima è Bruno Turetta, 64 anni, rappresentante, di Selvazzano. È finito con la sua auto contro un’altra macchina, forse stava già male

È successo alle 11 in via della Provvidenza, angolo via Sant’Antonio. Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem che hanno intubato l’uomo, che appariva già in condizioni gravissime. È morto poco dopo all’ospedale. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei vigili urbani del Consorzio Padova Ovest.

 

 

il-mattino-di-padova

Fonte: mattinopadova.gelocal.it

di mattinopadova.gelocal.it
 
Mercoledì 17 settembre 2014
 
 
.
.
.
.
Pubblicato il

TERNI Incidente mortale all’Ast di Terni. Perde la vita il titolare di una ditta esterna, Enrico Pezzanera

terni-decapita-un-operaioAst, incidente mortale al centro di finitura braccio della gru decapita un operaio.

TERNI Incidente mortale all’Ast di Terni. Perde la vita il titolare di una ditta esterna, Enrico Pezzanera, che stava lavorando al centro di finitura di vocabolo Sabbione.

Ancora non si sa nulla di preciso sulla dinamica dell’incidente, ma pare che l’uomo, 62 anni, sia stato decapitato da una gru (più precisamente un ragno meccanico) in movimento che stava utilizzando per spostare del materiale ferroso. Operazione che il titolare della dittà stava facendo insieme al figlio, che ha assistito al terribile incidente.

 

ilmessaggero

Fonte: ilmessaggero.it

di  ilmessaggero.it
 
Mercoledì 17 settembre 2014
 
.
.
.
Pubblicato il

Incidente mortale nel Messinese Vittima un immigrato di 38 anni

scooter

Un uomo di 38 anni di nazionalità straniera è morto stamani in un incidente stradale a Torregrotta. Il ciclomotore sul quale viaggiava è stato centrato in pieno da un’auto mentre percorreva la via Crocieri.

L’impatto è stato violento e l’uomo è deceduto sul colpo. Indagini sono in corso per capire le dinamiche dell’incidente.

 

 

 

.

blogsicilia.itFonte: messina.blogsicilia.it

di messina.blogsicilia.it

Mercoledì 13 maggio 2014

Pubblicato il

Incidente mortale a Paraggi: disposto l’arresto per il guidatore che ha ammesso di essere sotto effetto di droga

Al 35enne portofinese, Andrea Miroli, la patente era stata ritirata da tempo. Ha ammesso che il giorno prima aveva assunto sostanze stupefacenti. La vittima si chiama Stefano La Rizza, 31, chiavarese, vigile urbano stagionale nel piccolo borgo

Si ricostruisce la tragedia di ieri sera a Paraggi, avvenuta intorno alle 19. Andrea Miroli, figlio di Puny, proprietario dello storico ristorante della Piazzetta, stava tornando a Portofino con la sua Audi e si è scontrato con Stefano La Rizza, 31 anni, vigile urbano stagionale che aveva appena terminato il turno di lavoro e stava tornando a Chiavari, dove abitava.

Uno scontro violento: il motorino di La Rizza si disintegra e il ragazzo praticamente muore sul colpo perchè l’arrivo dell’ambulanza, della Croce Verde di Santa Margherita, è inutile. Viene portato in ospedale anche Andrea Miroli, il guidatore, per essere sottoposto agli esami del caso. Ma un “dettaglio” viene subito chiarito dagli agenti delle forze dell’ordine intervenute: al 35enne portofinese era stata ritirara la patente, pertanto non avrebbe potuto (e dovuto) essere al volante dell’automobile.

Oggi il magistrato aprirà un fascicolo per omicidio colposo. Intanto Chiavari, Portofino e la Fontanabuona sono sconvolte dalla notizia della morte di La Rizza che aveva lavorato anche alla miniera di Gambatese. Una persona solare, disponibile, che si sarebbe dovuta sposare da poco.

AGGIORNAMENTO

In mattinata, dopo che Miroli ha ammesso di aver assunto sostanze stupefacenti il giorno prima dell’incidente, il Magistrato ha disposto l’arresto. Nelle prossime ore sarà il gip a decidere se convalidare o meno il provvedimanto.

 

tuttolevanteFonte:  tuttolevante.it

Di: tuttolevante.it

lunedì 10 marzo 2014

Translate »